Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Xagena Salute

Effetti di Remdesivir nei pazienti ricoverati con COVID-19


L'interpretazione delle prove da studi randomizzati controllati di Remdesivir ( Veklury ) nei pazienti trattati in ospedale per COVID-19 è conflittuale.
Sono stati valutati i benefici e i danni di Remdesivir rispetto al placebo o alle cure abituali in questi pazienti e si è determinato se gli effetti del trattamento differissero tra i sottogruppi di pazienti prespecificati.

Per una revisione sistematica e meta-analisi sono stati cercati studi randomizzati controllati di Remdesivir nei pazienti adulti ricoverati in ospedale con COVID-19 e sono stati contattati gli Autori di studi idonei per richiedere i dati dei singoli pazienti.

L'esito primario era la mortalità per tutte le cause al giorno 28 dopo la randomizzazione.

La ricerca ha identificato 9 studi randomizzati controllati idonei per l'inclusione. Di questi 9 studi ammissibili, sono stati forniti dati individuali per 8, che rappresentavano 10.480 pazienti ospedalizzati con COVID-19 ( 99% di tali pazienti inclusi negli studi randomizzati e controllati in tutto il mondo ) reclutati tra febbraio 2020 e aprile 2021.

Entro 28 giorni della randomizzazione, 662 dei 5.317 pazienti ( 12.5% ) assegnati a Remdesivir e 706 dei 5.005 pazienti ( 14.1% ) non-assegnati al farmaco antivirale erano deceduti ( odds ratio aggiustato, aOR=0.88; P=0.045 ).

Sono state trovate prove di un effetto di sottogruppo credibile in base al supporto respiratorio al basale ( P per interazione=0.019 ).
Dei pazienti ventilati, inclusi quelli che hanno ricevuto Ossigeno ad alto flusso, 253 su 844 ( 30.0% ) assegnati a Remdesivir sono deceduti rispetto a 241 su 846 ( 28.5% ) non-assegnati a Remdesivir ( aOR=1.10; evidenza a bassa certezza ).

Dei pazienti che non hanno ricevuto Ossigeno o Ossigeno a basso flusso, 409 dei 4.473 pazienti ( 9.1% ) assegnati a Remdesivir sono deceduti rispetto a 465 dei 4.159 pazienti ( 11.2% ) non-assegnati a Remdesivir ( aOR=0.80; evidenza ad alta certezza ).

Non è stato riscontrato alcun effetto di sottogruppo credibile per il tempo di inizio di Remdesivir dopo l'insorgenza dei sintomi, l'età, la presenza di comorbilità, il periodo di arruolamento o l'uso di corticosteroidi.
Remdesivir non ha aumentato la frequenza di eventi avversi gravi.

Questa meta-analisi dei dati dei singoli pazienti ha mostrato che Remdesivir ha ridotto la mortalità nei pazienti ospedalizzati con COVID-19 che non richiedevano alcun supporto di Ossigeno o supporto convenzionale, ma era sottodimensionata per valutare i pazienti ventilati durante il trattamento con Remdesivir.
La dimensione dell'effetto di Remdesivir nei pazienti con maggiore supporto respiratorio o immunità acquisita e il rapporto costo-efficacia di Remdesivir restano da chiarire ulteriormente. ( Xagena2023 )

Amstutz A et al, Lancet Respiratory Medicine 2023; 11: 453-464

Inf2023 Farma2023



Indietro