GSK Infettivologia
Sinusite
Sinusiti Mascellari Odontogene
Forum Infettivologico

Protezione e diminuzione dell'immunità naturale e ibrida a SARS-CoV-2


L'infezione con virus SARS-CoV-2 fornisce un'immunità naturale contro la reinfezione. Studi recenti hanno mostrato una diminuzione dell'immunità fornita dal vaccino BNT162b2 ( Comirnaty; vaccino Pfizer-BioNTech ).
Il corso temporale dell'immunità naturale e ibrida è sconosciuto.

Utilizzando il database del Ministero della Salute israeliano, sono stati estratti i dati per agosto e settembre 2021, quando era predominante la variante B.1.617.2 ( delta ), su tutte le persone che erano state precedentemente infettate da SARS-CoV-2 o che avevano ricevuto il vaccino per il coronavirus 2019.

Il numero di casi di infezione da SARS-CoV-2 per 100.000 giorni-persona a rischio ( tasso aggiustato ) è aumentato con il tempo trascorso dalla vaccinazione con BNT162b2 o dalla precedente infezione.
Tra le persone non-vaccinate che si erano riprese dall'infezione, questo tasso è aumentato da 10.5 tra coloro che erano stati infettati da 4 fino a meno di 6 mesi prima, a 30.2 tra coloro che erano stati infettati 1 anno o più prima.

Tra le persone che avevano ricevuto una singola dose di vaccino dopo una precedente infezione, il tasso aggiustato è risultato basso ( 3.7 ) tra coloro che erano stati vaccinati meno di 2 mesi prima, ma è aumentato a 11.6 tra coloro che erano stati vaccinati almeno 6 mesi prima.

Tra le persone precedentemente non-infette che avevano ricevuto due dosi di vaccino, il tasso aggiustato è aumentato da 21.1 tra coloro che erano stati vaccinati meno di 2 mesi prima a 88.9 tra coloro che erano stati vaccinati almeno 6 mesi prima.

Tra le persone che erano state precedentemente infettate da SARS-CoV-2 ( indipendentemente dal fatto che avessero ricevuto una dose di vaccino o che avessero ricevuto una dose prima o dopo l'infezione ), la protezione contro la reinfezione è diminuita con l'aumentare del tempo trascorso dall'ultimo evento di conferimento dell’immunità; tuttavia, questa protezione è risultata superiore a quella conferita dopo che era trascorso lo stesso tempo dalla ricezione di una seconda dose di vaccino tra persone precedentemente non-infette.
Una singola dose di vaccino dopo l'infezione ha rafforzato la protezione contro la reinfezione. ( Xagena2022 )

Goldberg Y et al, N Engl J Med 2022; 386: 2201-2212

Inf2022 Vac2022 Farma2022


Indietro