GSK Infettivologia
Forum Infettivologico
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Terapia precoce con plasma ad alto titolo anticorpale per prevenire la forma grave di Covid-19 negli anziani


Le terapie per interrompere la progressione della malattia da coronavirus 2019 in fase iniziale ( Covid-19 ) rimangono non ben definite. Tra queste, il plasma convalescente somministrato a pazienti ospedalizzati non ha avuto successo, forse perché gli anticorpi dovrebbero essere somministrati precocemente nel corso della malattia.

È stato condotto uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo sul plasma convalescente con alti titoli di IgG contro l'infezione da SARS-CoV-2 nei pazienti adulti più anziani entro 72 ore dall'insorgenza di sintomi lievi di Covid-19.

L'endpoint primario era la malattia respiratoria grave, definita come una frequenza respiratoria di 30 respiri al minuto o superiore, saturazione di ossigeno inferiore al 93% mentre il paziente respirava aria ambientale, o entrambi.

Lo studio è stato interrotto anticipatamente al 76% della dimensione del campione previsto perché i casi di Covid-19 nella regione dello studio sono diminuiti notevolmente e l'arruolamento costante dei pazienti nello studio è diventato praticamente impossibile.

In totale sono stati sottoposti a randomizzazione 160 pazienti.

Nella popolazione intent-to-treat, la grave malattia respiratoria si è sviluppata in 13 pazienti su 80 ( 16% ) che hanno ricevuto plasma convalescente e in 25 pazienti su 80 ( 31% ) che hanno ricevuto placebo ( rischio relativo, RR=0.52; P=0.03 ), con una riduzione del rischio relativo del 48%.

Un'analisi intent-to-treat modificata che ha escluso 6 pazienti che avevano avuto un evento endpoint primario prima dell'infusione di plasma convalescente oppure placebo ha mostrato una dimensione dell'effetto maggiore ( RR=0.40 ).
Non sono stati osservati eventi avversi sollecitati.

La somministrazione precoce di plasma convalescente ad alto titolo contro il virus SARS-CoV-2 ad anziani con infezione lieve ha ridotto la progressione della Covid-19. ( Xagena2021 )

Libster R et al, N Engl J Med 2021; 384: 610-618

Inf2021 Pneumo2021 Farma2021


Indietro